Archivio

Archivio Febbraio 2008

Essere adulti

21 Febbraio 2008 1 commento

La scienza e la ricerca per un mondo migliore? Non lo so. Sicuramente per un mondo più strano

14 Febbraio 2008 1 commento

dnaProvate ad immaginare la scena:
ora di cena, il marito (brillante ingegnere) torna a casa tardi dal lavoro, saluta il figlio e si mettono a tavola.
"Com’è andato oggi il lavoro?" chiede la moglie.
"Bene, abbiamo finalmente portato a termine il progetto a cui stavamo lavorando da molto tempo" risponde
"E cosa avete fatto?" chiede il figlio
"Abbiamo creato dei gatti fluorescenti."
"Cosa avete creato??" chiede stupefatta la moglie
"Dei gatti fluorescenti"
"Dei gatti cosa???"
"Fluorescenti"

Questa purtroppo non è una storia inventata, è la realtà.
Qui trovate il servizio video di L’Espresso

Prosegui la lettura…

Un universo parallelo chiamato politica. Ma cambiare si può, cambiare si deve.

6 Febbraio 2008 1 commento

politicaProprio così, ormai la politica è un mondo parallelo che non ha più nessun contatto con il mondo reale, con il mondo della gente normale, con il buon senso, con la vita.
E’ un organismo amorfo che vive di se stesso, si rigenera e si nutre dei propri scarti, completamente isolato da tutto il resto. L’unico collegamento esistente con il mondo reale è un cordone che serve solamente a succhiare soldi.
C’è solamente un altro organismo che vive in simbiosi con la politica, sono i media, si alimentano l’uno con l’altro fagocitando tutto quello che trovano di buono intorno a loro.
Si dice che ognuno ha ciò che si merita, in un certo senso è vero, se abbiamo questi politici è perché ce li meritiamo, se fanno certe trasmissioni è perché le guardiamo…
Però la cosa è degenerata, ha assunto proporzioni fantascientifiche, non è più accettabile neanche dagli italiani (che in fatto di sopportazione sono ben allenati).
Presto ci saranno nuove elezioni, ma a chi dare il voto?
Che situazione… siamo arrivati al capolinea…
Secondo me noi italiani dobbiamo ritrovare un po’ d’amore per noi stessi, ridare significato e dignità a questa Italia che ha avuto e dovrebbe ancora avere un grande ruolo ed una grande importanza a livello mondiale.
L’Italia non è quel lembo di terra a forma di stivale che vediamo sulle cartine, l’Italia è un suono, un suono ritmico ben scandito, il suono dei nostri cuori che battono.

 

Prosegui la lettura…