Archivio

Archivio Giugno 2007

Una volta si diceva: "semplice come bere un bicchiere d’acqua"

21 Giugno 2007 15 commenti


Mi ricordo che quando ero piccolo a casa si beveva l’acqua del pozzo.
Poi a un certo punto arrivò l’acqua del comune, e i miei genitori la sostituirono a quella del pozzo, allora mi domandavo il motivo, non l’ho ancora capito, ma non fa niente.

Non ricordo bene se per un periodo abbiamo bevuto l’acqua del comune, comunque siccome sapeva di cloro, c’era il calcare, non si sapeva bene se era pulita, abbiamo cominciato a comperare l’acqua in bottiglia.

A un certo punto vengo a sapere che l’acqua in bottiglia non è così buona, nel senso che è molto più inquinata e meno controllata dell’acqua del comune.
Allora mia moglie mi convince a comperare un depuratore, di quelli a osmosi inversa che praticamente ti fanno uscire l’acqua talmente filtrata che se per caso la metti nella vasca del pesce rosso il poveretto cade in depressione, (non vi dico quanto è costato).

Poi comincio a interessarmi di problemi ambientali e scopro che le acque minerali sono uno dei mali peggiori della società, sfruttano un bene pubblico a loro vantaggio, distruggono sorgenti, inquinano con plastica, fanno girare queste bottiglie per migliaia di chilometri su camion ecc.

Allora decido di convincere amici, genitori e conoscenti a comperarsi un depuratore, uno semplice ed economico, e rinunciare all’acqua in bottiglia.
Ma un giorno leggo sulla rivista “Altro consumo” che in realtà i depuratori non servono a niente, anzi, spesso sono la causa di inquinamento batterico dovuto ai filtri e spesso l’acqua che ne esce è troppo impoverita di sali minerali e non fa bene all’organismo, la rivista conclude dicendo che basta scaraffare l’acqua del rubinetto per togliere l’eventuale sapore di cloro ed ecco un’acqua eccellente.

Adesso bevo l’acqua del rubinetto e devo dire che è una soddisfazione.

Provate anche voi…
prendete un bicchiere…
aprite il rubinetto…
riempite il bicchiere…
e bevete…

Non da una sensazione di soddisfazione e libertà?
.

La catastrofe è alle porte

15 Giugno 2007 3 commenti


Problemi ambientali…
Surriscaldamento…
Effetto serra…
Cambiamenti climatici…

No… Non mi riferisco a questa catastrofe…

Mi spiego meglio:

Adesso si fa un gran parlare dei problemi relativi all’effetto serra ed ai cambiamenti climatici.
Ma quello che mi fa veramente paura è la soluzione che alcuni deficienti vogliono proporre per risolvere il problema.

Su ragionpolitica.it -dipartimento formazione forza italia-

Ho per caso trovato un articolo dal titolo:

“L’EFFETTO SERRA, PROSPETTIVE E DUBBI SU UN PROBLEMA CHE SE ESISTE HA UNA SOLA SOLUZIONE: L’ENERGIA NUCLEARE”

Questa gente mi fa veramente paura…..

Se fosse per me la metterei in galera per crimini contro i nostri figli e il futuro dell’umanità.

Per sentire qualcosa di sensato vi invito a leggere Maurizio Pallante, potete trovare anche dei video in internet o il sito del “Movimento per la decrescita felice
.

Ecco come lo stato potrebbe dimezzare le tasse ai cittadini

11 Giugno 2007 1 commento


Voglio riportare un brano tratto da un altro blog che mi sembra interessante:

- Ai più informati non sarà difficile ricordare a quanto ammonta il gettito garantito alle casse della CEI dall?8 per mille dell?imposta sul reddito dei contribuenti? bravi! Circa un miliardo di euro all?anno.

Ma non tutti si saranno dati pena di andare a cercare informazioni su quanto annualmente ci costa il profumo dell?incenso?

?Al miliardo di euro dell?8 per mille dei contribuenti, va aggiunta ogni anno una cifra dello stesso ordine di grandezza sborsata dal solo Stato (senza contare regioni, province e comuni) nei modi più disparati: nel 2004, ad esempio, sono stati elargiti:

? 478 milioni di euro per gli stipendi degli insegnanti di religione
? 258 milioni per i finanziamenti alle scuole cattoliche
? 44 milioni per le cinque università cattoliche
? 25 milioni per la fornitura di servizi idrici alla Città del Vaticano
? 20 milioni per l?Università Campus Biomedico dell?Opus Dei
? 19 milioni per l?assunzione in ruolo degli insegnanti di religione
? 18 milioni per i buoni scuola degli studenti delle scuole cattoliche
? 9 milioni per il fondo di sicurezza sociale dei dipendenti vaticani e dei loro familiari
? 9 milioni per la ristrutturazione di edifici religiosi
? 8 milioni per gli stipendi dei cappellani militari
? 7 milioni per il fondo di previdenza del clero
? 5 milioni per l?Ospedale di Padre Pio a San Giovanni Rotondo
? 2,5 milioni per il finanziamento degli oratori
? 2 milioni per la costruzione di edifici culto, e così via.

Aggiungendo una buona fetta dl miliardo e mezzo di finanziamenti pubblici alla sanità, molta della quale è gestita da istituzioni cattoliche, si arriva facilmente a una cifra complessiva annua di almeno tre miliardi di euro.

Ma non è finita perché a queste riuscite uscite vanno naturalmente aggiunte le mancate entrate per lo Stato dovute a esenzioni fiscali di ogni genere alla Chiesa, valutate attorno ad oltre 6 miliardi di euro.?

Fra uscite e mancate entrate fanno 9 miliardi di euro, ovvero circa 18.000 miliardi delle vecchie lire, pari al 45% della manovra finanziaria del 2006, che ci costò 20 miliardi di euro.

Senza la Chiesa e i suoi privilegi economici, lo Stato potrebbe dimezzare le tasse di tutti i suoi cittadini.

I dati usati sono reperibili in:
? Secondo Rapporto sulla Laicità, in Critica Liberale, vol. XIII, nn. 123-124, gennaio febbraio 2006, pp. 31-33
? Enti ecclesiastici: le cifre dell?evasione fiscale, Ares (Agenzia di Ricerca Economica e Sociale), Rapporto del 7 settembre 2006

La democrazia?.. pura illusione

8 Giugno 2007 2 commenti


Guardate questo video che mostra i brogli elettorali a Palermo.

Pensate ancora che siamo in democrazia, no, è pura illusione.
Democrazia, libertà, sovranità popolare, uguaglianza, sono pura illusione.
La cosa è ormai spudorata, non c?è più nessun ritegno, tutto viene fatto alla luce del sole, il popolo è ormai talmente anestetizzato che non c?è più bisogno neanche di nascondere gli imbrogli.

E? ora di svegliarci!

Non si può più sopportare.

Basta.

Facciamo qualcosa!

———————————

Scusate?.. ma ho appena letto questa notizia su repubblica e non posso fare a meno di inserirla:

La protesta di Buttiglione: voglio il gelato alla buvette

il senatore Rocco Buttiglione, filosofo dell’Udc, e la senatrice Albertina Soliani, prodiana emiliana, hanno scritto ai questori di Palazzo Madama una lettera che merita di essere riportata nella sua concisa integrità documentale.

E dunque: “Ci rivolgiamo a voi con una richiesta di miglioramento della qualità della vita in Senato. La buvette non è provvista di gelati. Noi pensiamo che sarebbe utile che lo fosse e siamo certi di interpretare in questo il desiderio di molti. E’ possibile provvedere? Si tratterebbe di adeguare i servizi del Senato alle esigenze della normale vita quotidiana delle persone. In attesa di riscontro, porgiamo cordiali saluti”.

MA COME, QUESTI MERITANO SOLO BASTONATE ED INVECE VOGLIONO IL GELATO

AAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAH

MI DEVO CALMARE??..

Al prossimo post?..

Oggi è la giornata mondiale dell?ambiente 2007

5 Giugno 2007 Commenti chiusi


Oggi è la giornata mondiale dell?ambiente 2007

Lo slogan scelto dalle Nazioni Unite per il World Environment Day 2007 è ?Melting Ice ? a Hot Topic?? (Il ghiaccio si fonde ? un tema caldo?).

Qui sotto trovate alcuni video e consigli pratici per iniziare subito a fare qualcosa.

Video1

Video 2

Video 3

Video 4

In casa: piccoli gesti quotidiani
1 Non lasciare gli elettrodomestici in stand-by
2 Usare lampadine a basso consumo
3 Installare i riduttori di flusso dell?acqua
4 Installare valvole termostatiche sui termosifoni
5 Usare la lavatrice e temperature basse (40/60 gradi)
6 Usare la lavastoviglie solo a pieno carico
7 Isolare il cassonetto degli avvolgibili
8 Non utilizzare l?asciugatura ad aria calda nella lavastoviglie
9 Fare la raccolta differenziata
10 Riutilizzare e riciclare il più possibile

Risparmiare acquistando apparecchi efficienti
11 Sostituire il vecchio frigorifero con uno nuovo più efficiente
12 Sostituire la vecchia lavatrice con una nuova più efficiente
13 Sostituire lo scaldabagno elettrico con uno a gas
14 Scegliere una caldaia più efficiente

La regolazione della temperatura
15 D?inverno tenere in casa una temperatura di 20 gradi
16 D?estate ridurre l?uso del condizionatore in casa
17 Usare correttamente l?aria condizionata in auto

Alla guida
18 Mantenere una velocità moderata in autostrada
19 Mantenere un?andatura regolare in città
20 Utilizzare le marce alte
21 Evitare di riscaldare il motore a veicolo fermo
Piccola manutenzione dell?auto
22 Controllare la pressione dei pneumatici almeno una volta al mese
23 Scegliere pneumatici ?Fuel Saver?
24 Scegliere lubrificanti ?Fuel Economy?
25 Non utilizzare accessori che penalizzino l?aerodinamica dell?auto
26 Evitare carichi superflui in auto